Eventi

Viaggi e incontri di un artista dimenticato. Il Rinascimento di Francesco Verla

Trento, Museo Diocesano Tridentino

Trento, dal 08/07/2017 al 06/11/2016

Dall'8 luglio al 6 novembre 2017 è aperta al Museo Diocesano Tridentino la mostra Viaggi e incontri di un artista dimenticato. Il Rinascimento di Francesco Verla, la prima monografica mai dedicata a questo singolare pittore, noto per lo più agli studiosi, ma poco al grande pubblico. L'esposizione, curata da Domizio Cattoi e Aldo Galli, conclude un complesso percorso di ricerca sviluppato in collaborazione con il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università degli studi di Trento. L'indagine ha fatto emergere numerosi dati inediti, nuove attribuzioni e documenti finora sconosciuti che vanno a riempire significative lacune nella conoscenza di un artista di notevole importanza per la storia dell'arte locale.

La mostra riunisce per la prima volta la gran parte delle opere di Francesco Verla, alcune delle quali restaurate per l'occasione: un corpus di sedici opere - soavi pale d'altare, affreschi e bizzarri fregi a grottesche - radunato grazie a prestiti provenienti da numerose istituzioni nazionali e chiese del Vicentino e trentine. L'itinerario di visita, che intreccia opere note ad altre pressoché inedite, svela al visitatore la singolare personalità artistica del Verla e permette di misurane i debiti con Pietro Perugino e Bartolomeo Cincani, detto il Montagna, maestro della civiltà figurativa vicentina tra XV e XVI secolo. Per ricostruire al meglio i contesti storici e stilistici dell'epoca, saranno poste a confronto con le opere del Verla una pala del Montagna proveniente da San Giovanni Ilarione, già a Vicenza, una scultura lignea di bottega veronese della fine del XV secolo e un dipinto legato al mondo figurativo di Pietro Perugino. Nel contesto dell'esposizione, a conferma del ruolo di raccordo con la realtà territoriale circostante che il museo deve svolgere, saranno infine valorizzate anche testimonianze pittoriche riferite all'artista vicentino dislocate sul territorio, come il ciclo figurativo della Chiesa di San Pantaleone a Terlago. 

Nel progettare il percorso espositivo è stata posta particolare attenzione alle esigenze del visitatore, che in mostra potrà avvalersi di numerosi strumenti - tradizionali e non - per comprendere al meglio i contenuti dell'esposizione. I supporti didattici (didascalie, pannelli di sala...) sono stati pensati tenendo conto delle curiosità emerse dal gruppo di partecipanti all'"Operazione ascolto", un esperimento che il Museo ha ideato per coinvolgere attivamente i destinatari della mostra e coglierne esigenze formative e dubbi. Nelle sale, inoltre, sono installati alcuni video-approfondimenti per presentare ai visitatori i confronti più significativi tra le opere di Verla e i relativi modelli (non solo Perugino, ma anche Andrea Mantegna) e mostrare gli affreschi realizzati da Verla a Terlago, Calliano e Rovereto. I visitatori più tecnologici potranno infine avvalersi della nuovissima app del Museo Diocesano Tridentino, uno strumento agile e innovativo che include anche le opere esposte nell'ambito della mostra Viaggi e incontri di un artista dimenticato. Il rinascimento di Francesco Verla. La app, disponibile gratuitamente per per iOS e Android, è stata sviluppata dalla ditta Gipstech utilizzando un'avanzata tecnologia di localizzazione e navigazione indoor che consente di individuare gli oggetti all'interno degli edifici. Grazie alle mappe interattive è possibile navigare nelle sale del museo attraverso lo smartphone, scoprendo le meraviglie esposte con un semplice tocco.

Non mancheranno le tradizionali visite guidate, programmate ogni prima e terza domenica del mese alle ore 16.00; la partecipazione a questi appuntamenti è compresa nel biglietto d'ingresso all'esposizione. Nel corso dell'estate sono previste quattro speciali visite guidate alla chiesa di San Pantaleone a Terlago: sabato 15 luglio ore 18.00; giovedì 27 luglio ore 21.00; sabato 26 agosto ore 18.00; sabato 16 settembre ore 18.00. La partecipazione a questi appuntamenti è libera e gratuita, il ritrovo previsto presso la chiesa.

Parallelamente alla mostra dedicata a Francesco Verla, il Castello del Buonconsiglio propone un'esposizione incentrata sulla figura del pittore Marcello Fogolino dal titolo Ordine e bizzarria. Il Rinascimento di Marcello Fogolino (8 luglio - 5 novembre 2017). La rassegna intende far conoscere al grande pubblico un altro protagonista del Rinascimento in Trentino, un artista notevolissimo la cui fama venne offuscata dalle sue vicende private.




Comunicato stampa mostra

QUESTO EVENTO È COLLEGATO A

POTREBBE INTERESSARTI