Eventi

Il filo della memoria

Giovanni Dupré. 1817-2017 duecento anni dalla nascita

Pitigliano, dal 27/11/2017 al 04/01/2018

La mostra  "Giovanni Dupré. Il filo della memoria", inaugurata lunedì 27 novembre nel museo diocesano nel Palazzo Orsini di Pitigliano, sarà visitabile fino al 4 gennaio 2018.
Durante l'esposizione, che nasce come omaggio allo scultore italiano nel duecentesimo anniversario della nascita, verranno esposti disegni, ritratti di famiglia, foto e sculture provenienti dalle raccolte di alcuni discendenti e un'opera scultorea gentilmente prestata dalla Contrada dell'Onda di Siena.

Il direttore dell'Ufficio Diocesano per i beni culturali  don Marco Monari, il direttore del Museo di Palazzo Orsini don Luca Caprini e l'assessore alla cultura del Comune di Pitigliano Irene Lauretti hanno sottolineato l'importanza di questo autore e delle sue opere esposte in molti musei nel mondo tra i quali l'Ermitage di San Pietroburgo, come anche la generosa disponibilità di Eleonora, Elisabetta, Marco e Maria Grazia Ciardi Dupré e della famiglia Dal Poggetto.

L'esposizione rientra nel più ampio progetto di ospitare nel museo diocesano nel Palazzo Orsini, delle mostre temporanee che rendano più vivo il Palazzo e valorizzino uno degli edifici storici più importanti del sud della Toscana.

Il Palazzo Orsini è la residenza Quattrocentesca del Conte Niccolò III, il più illustre personaggio che ha dato importanza a Pitigliano e a tutta la contea, precedentemente governata dagli Aldobrandeschi, dal Monte Amiata al mare. Il palazzo, che ha origini medievali, si è poi sviluppato nel corso del Cinquecento con progetti e interventi del Sangallo il Giovane e oggi vede ospitare - visitabili dal pubblico - ben venti sale con affreschi della metà del secolo XV recentemente restaurati, soffitti dipinti, la pinacoteca, il frantoio del palazzo perfettamente funzionante, la biblioteca, l'imponente statua lignea di Niccolò III Orsini e la statua a grandezza naturale in legno scolpito policromo della Madonna attribuita a Jacopo della Quercia. Si trovano anche manufatti di arte sacra del Quattrocento e oltre, quali crocifissi, calici, parati da altare.

La mostra dedicata a Giovanni Dupré è stata allestita da Elisabetta Ciardi Dupré con la collaborazione del Comune di Pitigliano.

QUESTO EVENTO È COLLEGATO A

POTREBBE INTERESSARTI