Eventi

Scrittura, una storia millenaria

Sei lezioni e un laboratorio aperte a tutti

Trento, Museo diocesano, dal 10/04/2018 al 29/05/2018

Martedì 10 aprile prenderà il via Le scritture dei libri e delle carte. La parola scritta dal Medioevo a oggi, un corso che affronterà in sette appuntamenti - sei lezioni e un laboratorio - l'affascinante e millenaria storia della scrittura. Osservando da vicino splendidi codici miniati di epoca medievale, rare carte d'archivio e antichi libri a stampa, sarà possibile conoscere le diverse forme della parola scritta e riscoprire un mondo ricchissimo e sorprendente fatto di pazienti segni tracciati a mano ed eleganti caratteri grafici. Sarà anche l'occasione per riflettere sul rapporto dell'uomo moderno con la scrittura, in quest'epoca sospesa tra parola scritta e parola digitata, dove le nuove tecnologie stanno trasformando il nostro modo di scrivere, di comunicare e di pensare.

L'iniziativa, organizzata e promossa in rete da Museo Diocesano Tridentino, Archivio Diocesano Tridentino e Biblioteca Diocesana Vigilianum, si svolgerà su più sedi, alternando lezioni di tipo frontale a momenti in cui sarà possibile esaminare il patrimonio librario e archivistico custodito dai tre enti. La proposta, rivolta ad un pubblico di adulti non specialisti della materia, è ideata e condotta dalla dott.ssa Adriana Paolini, docente di Codicologia presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Trento. Il primo incontro è fissato per martedì 10 aprile 2018 alle 17.45 presso il Museo Diocesano Tridentino

Per partecipare al corso è necessario iscriversi telefonando ad uno dei seguenti numeri: Museo Diocesano Tridentino - 0461.234419; Archivio Diocesano Tridentino - 0461.360217; Biblioteca Diocesana Vigilianum - 0461.360224. 

Al termine del corso, sarà rilasciato un attestato di partecipazione a chi ne farà richiesta.


Il programma successivo al 10 aprile


Scritture di libri

Sede: Museo Diocesano Tridentino

Martedì 17 aprile 2018, ore 17.45-19.15

Le scritture medievali

Le scritture medievali dovevano rispettare e rispecchiare le esigenze degli autori, dei lettori e sempre si legarono ai testi contenuti nei libri. Attraverso i secoli sono stati prodotti manoscritti che custodivano grafie dalle molte forme e dimensioni. Grazie alla possibilità di osservare da vicino i pregiati codici di epoca medievale conservati presso il Museo Diocesano, se ne potranno scoprire le tecniche e ricostruirne la storia.

 

Scritture di carte

Sede: Archivio Diocesano Tridentino

Martedì 24 aprile 2018, ore 17.45-19.15

Vite di carta

Negli Archivi sono conservati documenti che, anche se a molti paiono lontanissimi dalla quotidianità e dalla propria esperienza, in realtà raccontano di donne e uomini, e bambini, che di diverso da noi hanno solo il fatto di essere vissuti in altri luoghi e in altri tempi. Negli archivi, dunque, è possibile trovare quelle scritture e quelle carte che raccontano la loro storia, e anche la nostra.

 

Martedì 8 maggio 2018, ore 17.45-19.15

Frammenti di storia del Trentino

Pergamene, atti ufficiali, registri, corrispondenza... Nell'Archivio Diocesano ci sono quasi mille anni di storia, testimoniati da documenti e scritture. Durante questo incontro sarà offerta l'occasione per scoprire i segreti di quelle carte che narrano la storia del nostro territorio.

 

 

Laboratorio di scritture

Sede: Centro culturale Vigilianum

Martedì 15 maggio 2018, ore 17.45-19.15

Questo appuntamento speciale sarà dedicato alla sperimentazione di alcune tra le scritture medievali, librarie e documentarie, che si possono leggere nei fondi dell'Archivio e della Biblioteca diocesani. Impareremo anche a tracciarne i segni con alcuni degli strumenti utilizzati dagli antichi scribi.

 


La scrittura dopo la stampa

Sede: Biblioteca diocesana Vigilianum

Martedì 22 maggio 2018, ore 17.45-19.15

La nuova arte di fare libri

Nella seconda metà del Quattrocento si diffuse la stampa a caratteri mobili, cambiando per sempre il modo di leggere e di far circolare i libri. Nel corso di questo incontro non solo si potranno vedere alcuni dei volumi a stampa più antichi conservati in biblioteca, ma si parlerà di caratteri, di stampatori e di nuovi lettori.

 

Martedì 29 maggio 2018, ore 17.45-19.15

Le scritture dopo la stampa

Anche se la circolazione dei libri venne affidata al torchio, nessuno smise di scrivere a mano. Cambiarono le esigenze, gli obiettivi e naturalmente le scritture: si scrisse di idee ma anche di emozioni, di avvenimenti quotidiani o straordinari; si scrivevano i compiti di scuola e i diari. Si scriveva di sé e per sé, e vedremo in che modo grazie ai manoscritti successivi al Cinquecento della Biblioteca Diocesana.





QUESTO EVENTO È COLLEGATO A

POTREBBE INTERESSARTI