Noticias

#cosedafareacasa: materiali da scaricare, spunti di riflessione e video dal Museo diocesano tridentino

Museo Diocesano Tridentino (Trento), Trento, 10/03/2020

Il Museo diocesano tridentino sul proprio sito comunica che continuerà "a vivere e a relazionarsi con il suo pubblico tramite internet, un mezzo che ci permette di entrare nelle case e condividere contenuti, spunti di riflessioni e idee" ; inoltre, sulla pagina https://www.museodiocesanotridentino.it/articoli/cosedafareacasa, fornisce alcuni materiali scaricabili gratuitamente in pdf.

L'immagine in alto è tratta dal post pubblicato dal Museo sui propri social il 31 marzo con il seguente testo: "Questo stendardo votivo per la peste del 1630 suscita sempre molta curiosità nei visitatori del Museo. Oggi lo guardiamo con occhi sicuramente diversi. Il dipinto raffigura uno spaccato del precario lazzaretto allestito nell'attuale zona dello stadio Briamasco durante la pestilenza: si vedono le botti trasformate in ricoveri per gli ammalati, i monatti che trasportano i morti nel fuoco e un piccolo altare da campo. Sullo sfondo si riconosce il profilo della città di Trento, racchiusa nelle sue mura merlate, mentre il fiume Adige scorre placido a sinistra del borgo, solcato da una solitaria zattera. Chiude l'orizzonte, a sinistra, il ponte ligneo di San Lorenzo, che all'epoca collegava l'omonimo convento alla città, attraversando l'Adige in corrispondenza di Torre Vanga. In alto, sopra le nubi, San Vigilio (patrono di Trento) e San Rocco (il principale santo invocato in caso di pestilenze) si rivolgono alla Madonna Annunciata, mostrando con il gesto della mano le sofferenze della popolazione trentina. Sul retro della tela di legge la preghiera: "Dal furore afflitta / di Trento la citade / a te ricorre / Vergine Santa, e ne / riporta aita / 1630".

In un altro post del 2 aprile il Museo propone di visitare  questo link da BeWeB, "un'altra risorsa online per 'viaggiare' comodamente da casa nel patrimonio architettonico delle chiese trentine: è il censimento degli edifici di culto che trovate al link qui sotto. La banca dati raccoglie le schede di ben 1365 tra chiese e cappelle della provincia di Trento. Ogni scheda è corredata da fotografie e mappa di geo-localizzazione. Cliccando sul tasto "vai alla scheda su Chiese Italiane" si accede ad ulteriori contenuti come la sua storia, le fasi costruttive, la descrizione... buon viaggio!"

Guarda le altre proposte del museo sui social:
Facebook
Twitter
Instagram
Youtube

ESTA NOTICIA ESTÁ RELACIONADA CON

PODRÍA INTERESARTE