News

Sarzana: nel segno della croce dieci secoli di arte cristiana

Da Mastro Guglielmo a oggi, un itinerario spazio-temporale nell'iconografia del Crocifisso-Risorto

Sarzana - Museo diocesano, dal 06/04/2019 al 04/05/2019

Sarzana - Museo diocesano Sarzana - Museo diocesano

In occasione del tempo pasquale il Museo Diocesano di Sarzana propone, in stretta collaborazione con il Comune e la Confraternita di Santa Croce, un itinerario cittadino che, partendo dal museo diocesano, si snoda attraverso le opere conservate nelle chiese del centro storico.
Un itinerario nel tempo e nello spazio poiché spostandosi da un luogo all'altro, si potrà apprezzare l'evoluzione dell'immagine di Gesù sulla croce, ripercorrendo dieci secoli di arte cristiana, dalla Croce di Mastro Guglielmo, conservata nella Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta, ad oggi. La presentazione dell'iniziativa (cfr. manifesto pubblicato qui sopra) è in programma per sabato 6 aprile alle 17.30 presso la sede del Museo.
Al Museo Diocesano il visitatore potrà soffermarsi, tra le tante opere che raffigurano la Passione e Crocifissione di Gesù, sulla preziosa croce pettorale del XII secolo, valorizzata per l'occasione da un nuovo allestimento, e posta in dialogo con una raffinata scultura contemporanea in alabastro realizzata da Dirk Wilhem, scultore tedesco che vive a lavora a Bad Honnef-Rhöndorf, in Germania, e a Pietrasanta.
Le sue creazioni in marmo, alabastro e bronzo arricchiscono collezioni in tutto il mondo e sono presentate in fiere e gallerie della scena artistica internazionale. La croce in alabastro fa parte dello studio intrapreso dall'artista sul simbolo per eccellenza della cristianità, che lo ha portato a donare al pontefice l'opera denominata Croce per Papa Francesco nel 2018.
Dal 13 aprile, presso l'Oratorio di Santa Croce saranno inoltre visibili le opere di Paolino Rangoni, pittore e incisore dalla spiccata sensibilità espressiva, sarzanese d'adozione, è autore tra le tante opere a soggetto sacro di una Via Crucis, attualmente esposta presso il Museo Diocesano di Vicenza, della quale si potranno ammirare i numerosi lavori preparatori (nell'immagine pubblicata un dettaglio della IV Stazione).

QUESTA NEWS È COLLEGATA A

POTREBBE INTERESSARTI