News

Corpi celesti. Reliquie e reliquiari del Duomo di Modena e dell'Abbazia di Nonantola

Questa news fa parte di #visionidicomunità
Visita la pagina dell'iniziativa

Conferenza e presentazione del libro di Giovanna Caselgrandi, Francesca Fontana e Diana Marchi

Museo Benedettino e Diocesano d'arte sacra (Nonantola), 15/05/2022 dalle 16:30

L'evento intende ricordare il ruolo millenario delle reliquie nella vita della fede e della devozione cristiana, tramite la presentazione del volume "Corpi celesti", nato a seguito di una mostra curata ai Musei del Duomo di Modena da Giovanna Caselgrandi, Francesca Fontana e Diana Marchi, e appunto dedicato alle reliquie dei corpi santi e alla loro venerazione.

Già l'antichità classica mostra grande attenzione al culto dei defunti, ma è il pensiero cristiano a portare una vera rivoluzione prospettando l'eternità non solo dell'anima, ma anche del corpo. In particolare, sono oggetto di una attenzione speciale le reliquie dei corpi di santi e di martiri che, in virtù della loro "omologazione" a Cristo, possiedono una straordinaria capacità di effondere salvezza, salute, grazia e miracoli a coloro che le onorano. Si spiega così il bisogno di fare memoria della loro sepoltura, di erigere chiese sulle loro tombe e di custodire i loro amabili resti dentro preziosi contenitori, detti reliquiari, fin dalla prima diffusione del Cristianesimo. Soprattutto in età medievale questo culto conosce una straordinaria fioritura divenendo motore liturgico, politico, giuridico e pubblico capace di unire Europa ed Oriente. Si realizzano straordinari manufatti caratterizzati dall'impiego delle materie più pregiate, parti di tesori posseduti da chiese, abbazie e cattedrali per rendere lode a Dio e per mostrare una traccia della sua bellezza ai fedeli durante le celebrazioni. Così è anche per il Duomo di Modena e l'Abbazia di Nonantola che custodiscono sacre spoglie entro preziosi reliquiari fin dal tempo della loro fondazione: questi sacri resti sono parte fondamentale della loro storia e della loro identità.

QUESTA NEWS È COLLEGATA A

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE