News

Nuova sede del Museo diocesano di Andria: per contemplare nelle cose belle il Bellissimo

L'inaugurazione il 23 aprile, martedì in albis. Lunedì 11 la presentazione dei lavori di ristrutturazione.

Chiesa Cattedrale - Museo diocesano - Andria (BT), 23/04/2019 dalle 18:00

La Diocesi di Andria riapre le porte dell'antico Palazzo Margiotta (in via De Anellis, 46) per ospitare alcuni capolavori di arte sacra che compongono il suggestivo percorso del Museo Diocesano "San Riccardo", allestito nei locali opportunamente restaurati, per una migliore disposizione delle opere e per l'accoglienza dei visitatori. L'inaugurazione è in programma per  martedì 23 Aprile a partire dalle ore 18.00, iniziando nella Chiesa Cattedrale, dove interverrà Mons. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto, con una relazione dal titolo: "I nomi del bello e il Mistero di Dio. Per una teologia della Bellezza". Già l'11 Aprile, alle ore 17.00, nella Sala convegni del Museo saranno presentati i lavori di ristrutturazione.

Tra le opere di artisti noti, si distinguono quelle di:  Antonio e Bartolomeo Vivarini, Vito Calò, Nicola Gliri, Nico e Giuseppe Porta, Corrado Giaquinto, Cesare Fracanzano, Fabrizio Santafede. Degne di nota alcune opere rinascimentali, opere di artisti non locali, ma di respiro europeo, come il noto busto in marmo raffigurante Francesco II Del Balzo e le due tavole con la Vergine e il Redentore.

Il Museo è luogo della memoria della Chiesa locale e narra le vicende della comunità che lo ha originato, tramandandone il vissuto storico, culturale, sociale e religioso. Nasce con lo spirito di aprirsi al territorio come fucina di recupero del patrimonio artistico e come luogo di incontro, in cui ciascuno può farsi custode della bellezza e trovare nuova ispirazione.




QUESTA NEWS È COLLEGATA A

POTREBBE INTERESSARTI