News

"...che Nostro Signore Dio vi guardi"

Questa news fa parte di Aperti al MAB
Visita la pagina Aperti al MAB

Le carte raccontano i rapporti tra Roma e le diocesi di Orvieto e Todi

Orvieto (PG) Todi_Palazzo Vescovile, dal 05/06/2019 dalle 09:00 alle 13:00 al 08/06/2019 dalle 09:00 alle 13:00

Orvieto (PG) Todi_Palazzo Vescovile Orvieto (PG) Todi_Palazzo Vescovile

Le diocesi di Orvieto e Todi (unite dal 1986), immediatamente soggette alla Santa Sede, e i loro rapporti con i cardinali, i primi e più stretti collaboratori del Pontefice. Partendo dalla lettera del 1560 di Carlo Borromeo, appena chiamato a Roma da suo zio papa Pio IV e da questi creato cardinale e membro della consulta per l'amministrazione dello Stato, sino agli ultimi porporati del XX secolo. Il focus sarà incentrato sugli orvietani che hanno preso la porpora (utilizzando anche documentazione dei loro primi studi in Seminario) e i cardinali che hanno ricoperto il ruolo di vescovi: scambi epistolari, istanze, suppliche, decreti, incontri, donazioni di libri, spartiti musicali dedicati, quadri e pitture che li rappresentano, conservati negli episcopi, ricostruzioni biografiche con schede e documenti originali. Il tutto si articola nella ricostruzione dei rapporti di stretta vicinanza, un racconto che dalla gestione generale passa al particolare delle due realtà locali, portandoci a conoscenza di uno spaccato molto spesso non conosciuto e di una vicinanza nei rapporti ben più stretta di quanto si possa immaginare.
Gli istituti culturali della diocesi di Orvieto-Todi curano sul tema un percorso espositivo, una mostra e ricostruzione dei rapporti attraverso la documentazione degli archivi vescovili e capitolari, i libri delle biblioteche diocesane e gli spartiti della schola cantorum.

QUESTA NEWS È COLLEGATA A

POTREBBE INTERESSARTI