News

Suoni e immagini che raccontano di noi

Accordo tra la CEI e il Ministero per un censimento delle risorse sonore e audiovisive

Giovedì 12 luglio a Roma don Valerio Pennasso, direttore dell'Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l'edilizia di culto della CEI, e Massimo Pistacchi, direttore dell'Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo (ICBSA), hanno firmato un accordo circa la condivisione di un tracciato di primo censimento delle risorse sonore e audiovisive, pubblicate e non pubblicate, conservate presso enti di proprietà ecclesiastica sul territorio italiano e l'individuazione di possibili iniziative di sensibilizzazione e formazione specializzata.

I due enti hanno così concordato un tracciato di rilevamento dei dati (cfr. allegato) e si impegnano a individuare periodiche iniziative di sensibilizzazione circa la corretta conservazione e descrizione delle risorse sonore e audiovisive oltre che appuntamenti dedicati alla formazione di operatori impegnati in enti ecclesiastici per favorire la migliore conservazione, conoscenza e valorizzazione del patrimonio interessato.

Il questionario sarà distribuito agli enti ecclesiastici e liberamente compilato dagli stessi. Le risorse censite potranno essere oggetto di campagne di descrizione al fine di arricchire la banca dati del Portale BeWeB, garantendo l'integrazione dei beni sonori e audiovisivi con i beni di altra natura – architettonici, storici e artistici, archivistici e librari – e il collegamento con gli istituti culturali di conservazione per favorirne la consultazione in situ.

BCE e ICBSA hanno convenuto sull'opportunità di promuovere contatti con la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome al fine di condividere gli obiettivi della presente convenzione e favorire accordi territoriali.



L'accordo firmato il 12 luglio

POTREBBE INTERESSARTI