News

Ales: tre secoli di storia negli atti notarili

Questa news fa parte di Aperti al MAB
Visita la pagina Aperti al MAB

Documenti risalenti al periodo 1564-1823 testimoniano un forte legame tra attività notarile e religione cattolica

Ales (OR) - Museo e Archivio Storico diocesano, dal 02/06/2019 al 10/06/2019

Ales (OR) - Museo e Archivio Storico diocesano Ales (OR) - Museo e Archivio Storico diocesano

Dal 2 al 10 giugno verranno esposti, nel Museo diocesano di arte sacra di Ales (OR), oltre cento tabellioni presenti in atti notarili e scritture legali dal secolo XVI al XIX, esempio di creatività, abilità grafica e senso estetico, che testimoniano lo stretto legame tra l'arte notarile e il cristianesimo. Queste forme di significazione, che si evolveranno già a partire dal diciottesimo secolo (e per un lasso di tempo non esiguo saranno compresenti) nelle moderne forme dei timbri conservano la particolarità di essere realizzati a mano libera con gli stessi inchiostro e pennino utilizzati nella scrittura dei documenti.  Una delle caratteristiche principali dei tabellioni è la fedeltà pressoché assoluta al segno grafico di base, il signum della croce, come a un vero e proprio archetipo dei contrassegni notarili (manuali e poi a matrice). Nonostante ciò, anche tra i tabellioni dell'Archivio Storico Diocesano di Ales, non mancano esempi, benché davvero rari, di contrassegni che presentano raffigurazioni alternative. Il forte legame tra attività notarile e religione cattolica - che sta alla base dell'utilizzo del signum crucis come segno base e standard dei tabellioni - risulta alquanto rafforzato in diversi contrassegni dalla scelta del notaio di includervi ulteriori simboli religiosi. Una tipologia di tabellioni, cui possiamo accostare la qualificazione non proprio scientifica ma efficace di ‘mini', è rappresentata da segni tabellionali di dimensioni vistosamente più piccole rispetto a quelli 'normali'. Questi particolari tabellioni (appartenuti a notai operanti tra il secondo quarto del 1700 e il primo quarto del 1800) rappresentano per la maggior parte delle croci spesso molto semplici, talvolta anche elaborate e, in alcuni casi, semplici monogrammi talora sormontati da piccole croci.



Il manifesto della mostra

THIS PIECE OF NEWS IS RELATED TO

YOU MIGHT BE INTERESTED IN